4075 visitatori in 24 ore
 212 visitatori online adesso


Stampa il tuo libro



Francesco Falconetti

Francesco Falconetti

A volte, così docile, mi lascio cullare.
Questo mutevole vento (che talvolta ritorna),
mi trasporta, così lontano. ... (continua)


La sua poesia preferita:
Zina non conosceva il colore del mare
Zina non conosceva il colore del mare,
coi suoi quindici anni ed una valigia vuota
s'incamminava scalza lungo la polverosa strada di paese che portava al mare.
Nessun amico, nessun perdono,
quegli occhi azzurri d'un azzurro mare
sconfitti e spenti...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Al tramonto, tra le colline di Tissi
A volte il viaggio mi rinfranca le stanche ali:
ho respirato tante volte il sapore del sale
tra le onde profonde del Mediterraneo,
ne ho risalito le correnti verso Nord,
sono venuto a trovarti, tra le colline di Tissi
- tu mi stavi aspettando -...  leggi...

La neve dell’87
Piovevano lacrime di ghiaccio
nell’aprile dell’ottantasette
e la timida primavera nascondeva le rondini
tramortite da quell’assurda persistenza (fatta di neve).
Era il tripudio delle strane circostanze, di noi
che neanche ci conoscevamo poi
che...  leggi...

Desiderio, sai?
Il cuore suonava un valzer nella notte,

tre ninnananna udìi nel profondo dei suoi respiri.

La sinfonia delle...  leggi...

Il mio dolore
Credevo d'impazzire
trafitto dal dolore.
Il caso e la ragione
mi soccorse,
su fogli dipinti...  leggi...

Non saprai mai
Non saprai mai padre
il mio destino,
figlio di tradite stelle
che falsamente illuminano il giorno
e che m'ispirano, oggi, a parlar di te,
ormai da lustri immobile nel tuo bianco sepolcro.

Non saprai mai padre
il dolore dei miei vent'anni...  leggi...

Come condanna, sulle mie dita
Come condanna, struggo le mie membra
alla ricerca di perduti istanti, d'emozioni.
E non v'è giorno, non v'è istante
che non ricordo,
nella rinnovata mia sorte,
che, come condanna,
son destinato a convivere
con la mia...  leggi...

Francesco Falconetti

Francesco Falconetti
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Zina non conosceva il colore del mare (29/05/2013)

La prima poesia pubblicata:
 
Porco cane (23/01/2013)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Memorie II (19/09/2018)

Francesco Falconetti vi consiglia:
 ...e il nostro sguardo, oggi, non s'incontra ancora (05/12/2013)
 Il mio dolore (15/09/2013)
 Desiderio, sai? (12/09/2014)
 Vigevano bambina (09/09/2014)
 Al tramonto, tra le colline di Tissi (13/04/2015)

La poesia più letta:
 
Come spiga... in un fertile campo di grano (27/05/2013, 5785 letture)

Francesco Falconetti ha 7 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Francesco Falconetti!

Leggi i 165 commenti di Francesco Falconetti


Leggi i racconti di Francesco Falconetti

Le raccolte di poesie di Francesco Falconetti


Autore del giorno
 il giorno 14/05/2018
 il giorno 23/12/2016
 il giorno 17/12/2015
 il giorno 10/12/2014
 il giorno 03/12/2013

Francesco Falconetti
ti consiglia questi autori:
 carla vercelli
 Lia
Pietro Roversi
Amara

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Francesco Falconetti? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Francesco Falconetti in rete:
Invia un messaggio privato a Francesco Falconetti.


Francesco Falconetti pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

Aquilonefelice.it AquiloneFelice.it

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Un passo nella fossa

Uno spaccato della vita nella Sicilia contadina del novecento, una storia lunga quasi un secolo nella quale si muove e (leggi...)
€ 2,99


Francesco Falconetti

Padre, perché

Impressioni
Ascolti? ascolti padre
questa pioggia che scende

indifferente

alle mie lacrime?
Perché padre, perché
il mio pianto è così inutile,

inascoltato

mentre i nostri padri
inumano bambini
che mi guardano

con lo stupore
dell'ultimo loro respiro?
Francesco Falconetti 23/01/2017 02:53| 1| 809 306

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.

Nota dell'autore:
«"Aleppo c'è". Il testo si riferisce ad un ideale dialogo tra un bambino/ragazzo, in qualche modo coinvolto nella guerra civile in corso, ed il proprio padre (per questo scritto in minuscolo), quindi per "padre" s'intende il padre del bambino e non il "Padre", cioè Dio (tra l'altro trattandosi di popoli ordinariamente di religione non Cattolica).»


 

I commenti dei lettori alla poesia:
Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
Sei un lettore? Hai un commento, una sensazione, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori? Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Aleppo c'e', si, come ci sono anche qui in Italia migliaia di bambini che a stento mangiano una volta al giorno, come ci sono tante calamità che arrivano all'attenzione altrui solo dopo essere successe, come esistono in tutto il mondo situazioni orrende, inspiegabili, tutto per l'avidità dei più grandi... E LUI, IL PADRE, E' STANCO DI ASCOLTARE!!!! Vuole che noi, i più piccoli, ci diamo da fare!!!! Aiutati che Dio t'aiuta... solo allora, non vedremo più gli occhi dei bambini che ci guardano con lo stupore di chi chiede: MA TU, COSA FAI PER ME?»
Club ScrivereFranca Merighi (23/01/2017) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Selezione per pubblicare un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN gratuito? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici? Sottoponetelo alla nostra selezione. (Scadenza di questa offerta: 30 giugno)
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione

Impressioni
Il falco ed il cardellino
Padre, perché
Su di noi
Luna
Domani, ciao
Non vita
Settembre, a volte, regala fiori nuovi
Cumuli
Mentre le rose e i pettirossi ancora si sfiorano
Tra le colline del non tramonto
(Il) Senza nome II
(Il) Senza nome
(mano nella mano)
Lui che
Ventisette
Nel tuo piccolo nido
Mentre i girasoli, impazziti, volgono le spalle al sole
Era un arcangelo che parlava
Il sapore croccante della penna che scorre
La sua arresa solitudine
Nel tuo universo imperfetto
Uragano
Epilogo
Scotomi scintillanti alla fermata del tram
Michelangelo
C'era una volta
Non conobbi mai
Mr. Parkinson
Amori sospesi
La suonatrice di violoncello
L'albero di Anne Frank
Lungo viali del mattino ancora illuminati dalla Luna
Zina non conosceva il colore del mare
Come spiga... in un fertile campo di grano
Ode al "topino" al tramonto, mentre il Sole volge all'orizzonte
Giovane anima da Poesia rapito
Ali tese di gabbiani
Anime scagliate in cielo

Tutte le poesie



Francesco Falconetti
 I suoi 5 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
L'ascensore (20/10/2014)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Lo strano caso del poeta e dell’ingegnere (09/06/2015)

Il racconto più letto:
 
L'ascensore (20/10/2014, 1057 letture)


 Le poesie di Francesco Falconetti



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2018 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it